Abbigliamento Made in Italy: l’eleganza senza tempo che non mi delude mai

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest

In partnership with Goccia.Clothing

Premetto che anche i brand internazionali mi piacciono molto, infatti nelle pagine social potete vedermi spesso con abiti di stilisti internazionali, ma sull’onda dell’ultima Fashion Week milanese voglio parlarvi della moda italiana, che si distingue per eleganza e raffinatezza dalla moda degli altri paesi, anche da quelli più forti come la Francia e l’Inghilterra.

In realtà non c’è molto da dire perchè le sfilate e le collezioni dei brand più famosi parlano da sole: anche se non vi capita mai di andare ad una sfilata, potete osservare lo stesso stile (che fa tendenza) anche nei marchi pret a porter, come quelli in vendita su Goccia.clothing dove, come ormai sapete bene, trovo sempre i vestiti dell’abbigliamento uomo che mi piacciono di più, anche quelli italiani che esportano nel mondo come Armani, Antony Morato, Imperial e Love Moschino.

   

Abbigliamento Made in Italy: casual, cerimonia e sporty

I marchi che vendono abbigliamento Made in Italy sono veramente tanti… è quasi impossibile conoscerli tutti! Come sapete io sono un grande appassionato di moda e di abbigliamento in generale, quindi mi piace avere sempre un occhio rivolto alle tendenze di tutto il mondo e magari indovinare le mode future… qualche volta ci ho preso!

Da un po’ di tempo abbiamo visto il ritorno dello stile anni ‘80 e ‘90, soprattutto per l’abbigliamento casual e sportivo: tra i marchi dallo stile sporty che hanno spopolato c’è sicuramente Fila che, come non tutti sanno, è un’azienda italiana fondata dai fratelli Fila nel 1911 a Coggiola, un piccolo paese in provincia di Biella, in Piemonte. La Fila è famosa soprattutto per le sue Disruptor, le sneakers con la suola grande che piacciono tanto agli adolescenti.

Anche se le Fila mi piacciono, non sono molto nel mio stile: per gli outfit quotidiani io uso le scarpe di Bottega Marchigiana, un’altra eccellenza dell’abbigliamento Made in Italy (anzi, delle calzature Made in Italy) che trovo su Goccia.clothing. Le scarpe uomo come queste sono di ottima qualità, io le compro sempre molto volentieri!

Per quanto riguarda il casual, quando ho bisogno di un semplice paio di jeans o di una camicia da indossare con una t shirt o con un bermuda, so’ che posso contare su marchi come Imperial, Diesel, Berna, Dsquared, Antony Morato e Armani Exchange. Anche se dai nomi non sembra, questi sono tutti brand italiani, alcuni al 100%, altri un po’ meno, perchè con il tempo hanno trovato spazio per il loro business anche in altri paesi, ma l’origine è sempre e solo italiana.

Tra le grandi firme che hanno permesso all’abbigliamento Made in Italy di rendersi famoso nel mondo, non posso non avere un occhio di riguardo per Giorgio Armani, che con la sua linea fast fashion Ax Armani Exchange ha comunque uno stile elegante e sobrio che riesce sempre a togliermi dai casini quando non so’ cosa indossare! Il colosso della moda italiana è stato fondato nel 1975 a Milano, dove tutt’ora ha sede. La sua straordinarietà è stata percepita anche all’esterno e noi italiani non potevamo esserne fieri, tanto che Armani è stato scelto molto spesso per vestire le squadre della nazionale italiana delle Olimpiadi e per le divise delle hostess Alitalia.

E voi quale brand italiano avete nel cuore?